LABORATORIO DI DIAGNOSI FITOPATOLOGICA (LDF)

il laboratorio

Le attività del Laboratorio Fitopatologico riguardano il supporto tecnico-logistico al Servizio Fitosanitario della Regione Puglia e di altre Regioni (Calabria, Molise ed Abruzzo), per il monitoraggio degli organismi da quarantena, gli accertamenti sanitari delle fonti di approvvigionamento dei fruttiferi, olivo, delle produzioni vivaistiche delle colture orticole (DDG 6 dicembre 2016), delle produzioni vivaistiche delle specie ornamentali (D.L. del 19 maggio 2000, n. 151 e successive modifiche), delle piante madri di vite di categoria certificato (DD.MM. del 8 febbraio 2005, 13 dicembre 2011); nonché di prevenzione verso l’introduzione da Paesi terzi di nuovi patogeni e parassiti dannosi.

I protocolli adottati per la diagnosi e l’identificazione di patogeni delle piante (funghi, batteri, fitoplasmi, virus, viroidi e nematodi) riguardano sia la fase del campionamento sia la fase della diagnosi. Vengono utilizzati principalmente protocolli di analisi validati e accreditati da organismi internazionali preposti (EPPO), e ci si attiene anche alle indicazioni impartite dal SFR relativamente alle modalità di campionamento, ai patogeni e alle tecniche di diagnosi, e si avvale del supporto scientifico dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro Dipartimento di Scienze del Suolo, della Pianta e degli Alimenti (DiSSPA) e del Consiglio Nazionale delle Ricerche Area della Ricerca di Bari).

Come Laboratorio accreditato, il CRSFA esegue accertamenti sanitari principalmente per aziende vivaistiche (orticole, frutticole ed ornamentali) della Puglia, Basilicata, Calabria, Molise, Sicilia ed altre Regioni Italiane, nonché esegue analisi a supporto di Servizi Fitosanitari di altre Regioni (Molise, Calabria, ecc.).

Il laboratorio svolge il servizio analisi di laboratorio per lo screening e l’individuazione della presenza di Xylella Fastidiosa in Puglia su incarico dell’Agenzia Regionale per le Attività Irrigue e Forestali (ARIF).

Effettua accertamenti sanitari per conto di Enti pubblici regionali ed extraregionali, studi tecnici, aziende agricole e hobbisti. e partecipa ad eventuali attività formative (progettazione e docenza, tutoraggio, ecc.) e progetti di ricerca (progettazione ed attuazione) promossi da altri Settori del CRSFA nonché ad attività di promozione del CRSFA.

certificazione accredia

L’esperienza maturata, la dotazione strumentale, la crescente e costante richiesta di nuovi servizi e la qualificazione certificata hanno indotto a dotarsi di buone pratiche di lavoro (BPL). Il Laboratorio, che opera quindi secondo la norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2005, ha ottenuto nel 2013 l’accreditamento ACCREDIA (numero di accreditamento 0985 L, www.accredia.it) relativamente alla determinazione di virus in matrici di agrumi (CTV e CpSV), pomoidee (ACLSV), prunoidee (PPV, PDV, PNRSV, ACLSV, ArMV, ApMV) e vite (GFLV, ArMV, GVA, GfkV, GLRaV-1, GLRaV-2, GLRaV-3) mediante il metodo sierologico ELISA. Per la diagnosi del batterio Xylella fastidiosa, dal 2019 è stato accreditato, in aggiunta al metodo sierologico ELISA anche il metodo molecolare REAL TIME PCR.

Personale Strutturato

Dott.ssa
Maria Rosaria Silletti

P.A.
Paola Pollastro

Dott.
Lorenzo Manco

Personale strutturato afferente ad altri Settori

Dott.ssa
Enza Dongiovanni

P.A.
Rosanna Cardone

Sig.
Bartolo Albanese

Dott.
Habib Wassim