Misura 01 – Sottomisura 1.1 “Sostegno ad azioni di formazione e acquisizione di competenze”. Offerta formativa del CRSFA “Basile Caramia” su tutto il territorio regionale

Misura 01 – Sottomisura 1.1 “Sostegno ad azioni di formazione e acquisizione di competenze”. Offerta formativa del CRSFA “Basile Caramia” su tutto il territorio regionale

PSR Puglia 2014 – 2020 Misura 1 – SOTTOMISURA 1.1 – “Sostegno ad azioni di formazione professionale e acquisizione di competenze”. Avviso pubblico approvato con DAG n. 205 del 16/10/17 (BURP n. 120 del 19/10/17).

Ammissione all’istruttoria tecnico-amministrativa dei progetti di formazione presenti in graduatoria con AD n. 350 del 21/06/2021.

SCADENZA: 17 Settembre 2021

DESTINATARI:

– IMPRENDITORI AGRICOLI

– TITOLARI DI IMPRESE FORESTALI

– GESTORI DEL TERRITORIO E DETENTORI DI AREE FORESTALI

Possono partecipare altresì i lavoratori dipendenti (anche a tempo determinato), i coadiuvanti e partecipi familiari.

I progetti formativi proposti dal CRSFA “Basile Caramia”, in linea con la Strategia del Programma di Sviluppo Rurale della Puglia 2014-2020, si pongono l’obiettivo di colmare ed elevare le capacità professionali degli operatori delle aree rurali incoraggiandoli verso l’innovazione aziendale. In particolare, le presenti proposte intendono favorire l’introduzione di innovazioni di processo di prodotto e organizzative nelle imprese agricole. La finalità è quella di accrescerne la competitività in un’ottica di sostenibilità ambientale ed economica, come richiede la strategia regionale, ma anche di condurre gli imprenditori verso un modo nuovo di approcciarsi alle problematiche aziendali e quindi verso l’individuazione di nuove soluzioni, maggiormente calibrate sulle specificità dell’attuale contesto normativo, tecnico ed economico nel quale essi operano. L’intento è quello di migliorare le conoscenze degli imprenditori in relazione alle problematiche ed ai rischi legati a diverse tematiche legate al sistema agricolo, definendo gli approcci da adottare i metodi che possono garantire le condizioni di migliore sanità e fertilità necessarie per la precocità e la continuità delle produzioni.

N. Denominazione Corso Sede Corso Durata in Ore Download del Modulo
1
Impianto e reimpianto delle principali colture arboree di interesse agrario (Fruttiferi)
Cerignola
25
2
Impianto e reimpianto delle principali colture arboree di interesse agrario (Fruttiferi e Vite)
Locorotondo
25
3
Impianto e reimpianto delle principali colture arboree di interesse agrario (Vite)
Locorotondo
25
4
Impianto e reimpianto delle principali colture arboree di interesse agrario (Vite)
Fragagnano
25
5
Valorizzazione del germoplasma autoctono
Copertino
25
6
Servizi ecologici dell’agricoltura
Fragagnano
26
7
Adattamento dei sistemi colturali ai cambiamenti climatici
Locorotondo
20
8
Gestione sostenibile degli impianti frutticoli compreso le nuove forme di allevamento
Locorotondo
38
9
Gestione ecosostenibile della filiera vivaistica viticola
Otranto
50
10
Vivaismo ornamentale
Ruvo di Puglia
30
11
Sistemi colturali sostenibili
Copertino
32
12
Sistemi agricoli policolturali
Ruvo di Puglia
38
13
Agricoltura di precisione
Cerignola
28

Il Mod. 5 sottoscritto dal titolare o rappresentante legale dell’azienda destinataria devono essere accompagnati da un documento di riconoscimento. Qualora il partecipante al corso sia interno all’azienda (titolare, dipendente, coadiuvante o partecipe familiare è necessario produrre la busta paga/estratto inps aziendale o documentazione equipollente, attestante la posizione dell’allievo all’interno dell’azienda.

Relativamente agli allievi partecipanti al corso quali “giovani insediati ai sensi della S.M. 6.1 del PSR Puglia” produrre la “comunicazione di avvenuto insediamento” (Modello 3 relativo alla S.M. 6.1 e Pacchetto giovani – Bando 2016) caricata nella sezione documenti del portale EIP.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI: Piepoli Maria Grazia 340 2979240 | mg.piepoli@crsfa.it

L’attivazione del corso è subordinata all’esito positivo dell’istruttoria tecnico-amministrativa di cui all’AD n. 350 del 21/06/2021 e conseguente ottenimento della concessione del contributo da parte della Regione Puglia.